Presentazione Libro “Pane e Basket” presso Green Park

 

Esiste un forte connubio tra Green Park e lo sport. Non potrebbe essere altrimenti per una struttura che promuove la salute dei cittadini. Per questo , Green Park, domenica 22 maggio alle ore 10, ha ospitato la presentazione del libro “Pane e basket”, che racconta la storia del Basket Bancole dal 1954 ad oggi con la premiazione degli ospiti e dei dirigenti storici.
Sono Intervenuti
Guerrino Nicchio – Amm. Del. Green Park
Mattia Palazzi – sindaco di Mantova
Massimo Salvarani – sindaco di Porto Mantovano
Sergio Genovesi – Basket Bancole e Fondazione Don Cani
Mons. Paolo Gibelli – Vicario Episcopale
Bruna Matoti – Basket Bancole
Alberto Mattioli – Presidente FIP Pane e BasketLombardia

Durante la giornata sono stati diversi i relatori che hanno contribuito alla narrazione della storia e alla contestualizzazione dell’evento. A fare gli onori di casa il dottor Guerrino Nicchio, amministratore delegato di Green Park che ha illustrato le funzionalità e le caratteristiche delle diverse strutture del gruppo (che comprende, oltre al nuovo Centro Diagnostico Ambulatoriale Green Park, anche l’Ospedale San Pellegrino di Castiglione delle Stiviere, l’Ospedale Civile di Volta Mantovana, la Residenza Sanitaria Assistenziale Beata Paola, la Residenza Sanitaria Assistenziale Villa Azzurra, la Residenza Sanitaria Polifunzionale San Pietro e il Servizio di Trasporti per l’Emergenza Urgenza Soccorso Azzurro). A seguire è intervenuto l’assessore allo sport del Comune di Mantova (facendo le veci del sindaco Mattia Palazzi, impossibilitato a partecipare di persona) e il sindaco del Comune di Porto Mantovano Massimo Salvarani, che hanno confermato l’importanza di questo tipo di attività soprattutto per l’impatto sociale sul territorio. All’avvocato Sergio Genovesi è invece toccato il compito di fare un breve racconto storico della nascita della Fondazione Don Marino Cani, di cui è stato presidente dal 1994 al 2010, mentre il Presidente FIP Lombardia Alberto Mattioli ha ripercorso alcune delle tappe storiche anche a livello sportivo che hanno visto protagonista il Basket Bancole e alcuni dei suoi interpreti. Completata la parte introduttiva è stato il tuo turno della Dott.ssa Bruna Matoti che ha fatto una precisa e puntuale presentazione del libro “Pane e Basket”, un volume scritto per ricordare i sessant’anni di storia della società cestistica bancolese. In chiusura, cortesemente invitato dal Dott. Nicchio, è stato Giovanni Matoti a prendere la parola sul pulpito principale per raccontare alcuni aneddoti e anche divertenti curiosità inerenti alla storia del Basket Bancole e della Fondazione, raccontati dalla voce di chi c’era e ha vissuto in prima persona quegli importanti momenti.

Al termine della presentazione del libro è stato il momento di dare il via alle premiazioni dei benemeriti del Basket Bancole e non solo. A cominciare dall’attesissimo premio assegnato dalla FIP a Dino Zanca per il suo instancabile lavoro compiuto negli anni sia nel Basket Bancole che nella fondazione Don Marino Cani, seguito da Paolo Evangelisti segretario del Basket Bancole, Romano Erbisti attuale Presidente della Fondazione Don Marino Cani, Alberto Grassi coordinatore del settore giovanile del Basket Bancole, Vittorio Rescigno Presidente del Basket Bancole (riceve il premio da Fabio Volpi, ex presidente e attualmente vice) e al team manager Bruno Martinato (ritira il premio il figlio Roberto). Infine sono stati insigniti di un riconoscimento speciale due ex giocatori e allenatori del Basket Bancole, Giuseppe Baronie Mario Mezzadri che hanno ritirato il premio con sentita commozione, accompagnati dal caloroso applauso del foltissimo pubblico presente.

A chiusura dell’evento la premiazione anche di tutti i relatori della giornata, prima del ricco buffet gentilmente offerto sempre all’interno del nuovo Centro Diagnostico di Dosso del Corso.


Vuoi vedere tutte le foto dell’evento?
Visita il sito della Fondazione Don Marino Cani all’indirizzo www.fondazionedoncani.it.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone