U18: LIONS DEL CHIESE – BORIN BASKET BANCOLE 73 – 70

In campo abbiamo visto leoni affamati, ma la preda scappa per un soffio

Bisognerebbe chiedere a qualche oracolo se sull’U18 penda qualche profezia o qualche maledizione, perchè per la terza volta perdiamo in trasferta di pochissimi punti, giocandocela fino alla fine e con una voglia e una carica che in casa non vediamo mai. E’ sostanzialmente inutile parlare singolarmente di ogni quarto, perchè il match è stato tutto un tira e molla infinito, con i secondi sul tabellone che sembravano eterni. Un tira e molla perchè in più di un’occasione il Bancole ha staccato gli avversari arrivando nel terzo periodo ad un più o meno sicuro +12. Più o meno perchè alla fine, complice l’ansia per il risultato, per il tempo e per i molti falli subiti e commessi, sono stati recuperati in un tempo relativamente breve, arrivando punto a punto agli ultimi sette secondi della partita. Gli avversari hanno appena messo a segno uno della valanga di liberi tirati e (purtroppo) segnati e hanno una vantaggio di soli 3 punti su di noi. L’agitazione è alle stelle, il cuore batte a 180 battiti al minuto e c’è la consapevolezza che serva una tripla per pareggiare e tenere accesa la speranza. Rimessa nostra, passaggio, tiro da tre: dalla panchina e dal campo seguiamo tutta la parabola e poi sentiamo il suono sordo del ferro e quello mortificante della sirena. E’ finita. Nonostante la sconfitta sia amara, sappiamo di avercela messa tutta e quindi moralmente abbiamo vinto. L’importante ora è giocare con la stessa aggressività e grinta anche di fronte ai nostri tifosi, sapendo che se siamo uniti con un gioco leggero e veloce, nessuno ci potrà più fermare.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone